Montedimezzo

di Giovanni Petta – foto di Marcella Cicchino

covoni

Tra gli alberi un po’ del nostro tempo
trovava senso nella normalità
Era sereno il dire e il camminare
nel caldo del tenersi per le mani

La luce si muoveva e dentro il verde,
tra i rami che puntavano all’azzurro,
prevaricava e densa penetrava
nel cuore fondo e oscuro del respiro.

Era lontano il nero del ricordo
e il grigio del presente sgretolato
dall’energia che ci teneva insieme.

Bastò uno sguardo – fine del sentiero –
la macchina in attesa nel parcheggio
bastò una radio e tutto fu dissolto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...