Dissolvenza

di Giovanni Petta

staffoli 2017

E lo cerchiamo questo stare bene
il modo giusto di partire e andare
un niente da nascondere e temere
senza guerre – nascondersi e fuggire –

Parlare coi tuoi occhi è navigare
tra il futuro che s’agita nel cuore
che tengo dentro il petto da millenni
senza voglia né tempo da passare

Sentire che ci sei, che ci sarai
che non importa il modo né il momento
– fosse un istante, foss’eternità –

è come un cielo azzurro che mi abbraccia
mentre la notte piano si allontana
e tutto il resto è un niente senza traccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...