La poesia e l’amore

Giovanni Petta pubblica qui le sue poesie d’amore.

I componimenti fanno parte della raccolta “Arcobaleni idioti” che l’autore cerca di pubblicare da qualche anno ed è stata consegnata a tutte le grandi, medie e piccole case editrici.

Le poesie dell’ultimo periodo confluiranno in “A”, un canzoniere dell’amore trovato e poi perduto; il tentativo struggente di impedire che il tempo cancelli i momenti di Bellezza e profondità finalmente trovati, dopo tanto cercare, e poi perduti per sempre.

_____________

Dalla prefazione di A:

A come Assenza, come Abbandono, come Amore, come Ancora, come Autunno, come Amarezza, come Abbraccio, come Allontanamento, come Accanto. Persino come “a” e basta, come preposizione di un donarsi completamente, sbagliato e doloroso, stupido e meraviglioso. Vero, tuttavia, consapevole e maturo; senza alcuna voglia di farsi male così da avere un motivo per non vivere, senza far diventare la sofferenza un alibi alla pigrizia di affrontare il mondo.

A come Assoluto: un credere ancora all’inconcretezza delle cose che non si toccano e che ci sono, che esistono perché esiste l’Anima.

_____________

L’autore non accetta di pubblicare a pagamento né di partecipare a premi che hanno tassa di iscrizione o spese di segreteria. Ritiene che gli editori debbano sentirsi onorati di pubblicare i poeti e le giurie di premiarli.

Fanno bene, dunque, gli editori a non pubblicare – se così pensano che sia giusto fare – e i giurati a non premiare. Ma, allo stesso modo, fanno bene i poeti a non pagare per essere pubblicati e premiati.

_____________

Dalla Prefazione di Arcobaleni idioti:

La poesia è stasi, sospensione. È un pensiero successivo all’azione, una riflessione sulla dinamicità della vita fatta nella posteriorità degli attimi di vita vissuti.
Anche nella introversione più lirica, anche nella espressione di un desiderio, e dunque della speranza di un evento da verificarsi in futuro, il movimento è l’oggetto necessario, è la causa unica di ciò che poi si ferma e conclude, della poesia.
In questa raccolta di versi non c’è movimento, anche se il viaggio è uno dei temi più importanti.
Le composizioni raccolte in questo volume sono “arcobaleni” sospesi nello spazio e nel tempo, privi di colonne o pilastri, immaginati proprio come sono, nella realtà, gli arcobaleni: una sorta di miraggi consapevoli del loro essere costruzioni di luce, monumenti dell’immaterialità, inni alla bellezza leggera e imprendibile.
I “momenti fermi” e sospesi di questo volumetto risentono di atmosfere di metallo grigio e poetico, di materiali di scarto, di strutture industriali abbandonate e di istanti forzatamente dedicati all’inattività e alla noia.
A volte, proprio in questi momenti, sembra esserci più ossigeno del necessario. Sembrano elevarsi al massimo livello di efficienza e sensibilità tutti gli elementi della natura. Ed è come se persino la quali-tà dell’aria respirata fosse migliore. La luce sembra regalare una densità promettente e ricca di fiducia: un miscuglio di energia colorata e pulviscolo che si abbracciano e che danno ai giorni entusiasmo ed effervescenza. A volte la serenità è talmente bella da sembrare eterna e si ha quasi la certezza che l’interrogarsi sia il senso ultimo dell’interrogarsi.
A volte sembra esserci magia senza gioco di prestigio, sembra esserci il miracolo senza alcuna guarigione.

Annunci

Una risposta a "La poesia e l’amore"

  1. Ti fa onore questo.
    Oggi tutti o quasi, pubblicano a pagamento o pagano l’ iscrizione.
    Io non sono poeta, scrivo il mio Sentire ma, lo confesso, mi fa piacere sentirsi tale
    Ho letto alcune delle tue liriche e le trovo straordinariamente belle
    Complimenti
    Mistral

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...